Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

aria

Camminando per arrivare in ufficio, il vento portava il fresco e l'odore del mare. Adesso guardo dalla finestra la tenda che dondola al soffio e mi concentro per teletrasportarmi in spiaggia, a camminare con il vento sulla pelle e il sole tiepido e l'acqua a lambire i piedi...

pensieri sparsi (molto sparsi)

(nota a margine: ho spinto pubblica prima di aver scritto il post, direi che è proprio lunedì)

"il Papa dice di ascoltare i nonni" .. e leggo in giro di nonni bestemmiatori seriali, violenti, arrabbiati con il mondo, retrogradi e mai saggi.
E mentre una persona che conosco sta soffrendo per i problemi di salute della suocera (smentendo in modo eclatante i luoghi comuni sull'incompatibilità nuora - suocera) rifletto che ognuno di noi rende generale, e assolutizza, la propria esperienza personale, E quando si deve attingere a un esempio condiviso si pesca sempre (o quasi) dal proprio vissuto.
Ecco perchè è importante che nei primi anni di vita riusciamo ad avere esperienze positive e premianti di affetto, di relazioni, di confronto.
Il Papa che parla di nonni affettuosi e saggi fa riferimento ad un immaginario collettivo, ma anche - ne sono certa - alla sua esperienza personale di bambino molto amato dai nonni, depositari di saggezza familiare.
E' una esperienza che co…

le favole della buonanotte

All'ennesimo calcio in faccia subìto nel periodo che precede il sonno, ho deciso: è tempo del letto lungo grande grosso e SOLITARIO.
(Adesso devo solo trovare il coraggio di smontare casa e rimontarla nella nuova definizione).

Ma il tempo del sonno - e dell'immediatamente precedente al sonno - è sempre stato delicato.

Adesso ci raccontiamo quel che è accaduto durante la giornata, secondo il suggerimento di un bel libricino edito nella collana della Scuola Holden di Torino, con tutti i sistemi adottati dai genitori per superare indenni il momento della nanna.
E così
"sai, ci siamo svegliati abbiamo fatto colazione tu hai mangiato un cucchiaino di miele te lo ricordi? e poi sei andato a giocare nella tenda mentre io ho preparato lo zaino e ci siamo lavati, abbiamo scelto i vestiti e ci siamo vestiti mi hai aiutato a riempire lo zaino hai preso i tuoi pannolini e poi abbiamo messo il giubbotto e le scarpe siamo usciti c'era il nonno che ci aspettava di sotto e ci ha porta…

un lunedì di sorprese

Dovevo immaginarlo, stanotte, quando la sveglia formato bambino ha suonato con irregolare regolarità ogni due ore circa e si è spenta ogni volta solo con abbracci grandi e avvolgenti fino alla nanna sopraggiunta. Dovevo immaginarlo, che questa sarebbe stata una giornata strana.
E' cominciata alle sei del mattino, perchè il cuccioletto ha deciso che "Basta mamma non ho più sonno" [NdR: non parla, che sia chiaro, ma si fa capire].
E' continuata con le corse per prendere il treno (capiterà mai che io riesca a prendere un treno senza correre?) e con un incontro inatteso e molto insonnolito con un amico torinese, che ha passato il weekend a Bologna e che per andare a Milano aveva il mio stesso treno.
E poi la nuova amica che mi ha regalato una palette di trucchi, la collega che mi ha raccontato delle sue prodezze di lavoratrice a maglia, l'altra collega che ha chiacchierato del suo matrimonio ormai solo di facciata.
E il consulente mai visto prima, che si è prestato a…

grafismi

Di solito non parlo tanto di lavoro, ma oggi va così... 

In questi giorni navigo in un mare di arancio, marrone e giallo. Stiamo lavorando sui materiali per la prossima fiera, e per una volta - finalmente - collaboro con una grafica con cui ho sintonia, e che mi permette di giocare con i materiali.
E così, archiviata la questione invito alla cena e menu (sul quale non ho voce in capitolo, sia chiaro... il menu si decide altrove, io mi limito a strutturarne la forma grafica), adesso son qui che mi diverto con le scritte che andranno sulle borse di tela (a patto che riusciamo a far quadrare il cerchio del quante scirtte e dove esattamente), con i nomi e le grafiche che vanno sulle scatolette delle caramelle, e via di questo passo, fino ai pannelli per lo stand.
Per avere un buon occhio, essere convinta dei risultati, scegliere grafiche e stili compatibili fra loro benchè realizzati da persone assai diverse, ci vuole calma. Ci vuole mente fresca e libera. Ci vuole apertura mentale, e bis…

sogni

Questa notte - mattina ho di nuovo sognato.Anzi, ho di nuovo ricordato.
Ma i contorni del sogno, e la trama medesima, si fanno di minuto in minuto più confusi.

C'era Marina, la sorella del (ex)piccolo Marco, adulta. Cioè, come è ora.
Con i capelli lunghi e sciolti sulle spalle, di un caldo color caramello - castagna, che formavano boccoli morbidi. (Degno di nota, perchè Marina - che io ricordi - ha i capelli lisci e biondi). Mi sono incantata a guardare i boccoli, un po' perplessa e un po' affascinata dalla resa di quella specie di molla soffice.
Era un albergo termale, di quelli con le stanze ampie e arrredate un po' vecchio stile. Un atrio ampio, spazioso, elegante, chiaro. Avevamo degli appuntamenti, qualcosa... Marina aspettava fuori, e la signorina dell'albergo mi veniva ad avvisare che ero attesa all'ingresso, appunto. Ma una volta uscita, Marina mi confermava che no, gli altri (?) ancora non c'erano, e che sì, potevo tornare dentro ad aspettare.
Ma n…

vita, passaggi e altre amenità

oggi in pausa pranzo si parlava di incidenti stradali, di vite interrotte, di Marco Simoncelli e di Vigor Bovolenta, dei genitori che sopravvivono ai figli e di chi sceglie di abbandonare la vita.
Era una buona occasione, avremmo potuto approfondire qualcosa, gettare semi di riflessione. E invece niente, non ce l'abbiamo fatta.
I pensieri divagano, non riusciamo a fermarli, la bambina con la febbre, il piccolo come sta? ah, si, è cominciato di nuovo l'asilo, il corso di nuoto, ma tuo marito ha poi fatto quella prova? bello il film, qualcuno sa dov'è andato in vacanza Luca?

Quando smetteremo di avere pensieri volatili e inafferrabili, come volute di fumo che si dissolvono prima ancora che tu le abbia intraviste?